ARTE CONTRADDITTORIA

SOGLIE

lunedì 9 gennaio 2012, di M. Trentin

Il 20 gennaio alle ore 18,00, una occasione interessante che la Biblioteca Comunale di Marghera (Ve), ci offre. Una giornata decisamente sperimentale che pone la Concretezza dell’Espressività del Pensiero Visivo in relazione ai Testi di Elisabetta Rosadi…

Questo invito ha un suo intento, spingendo verso una direzione propositiva, che accompagna ad un atto creativo e sperimentale. Un particolare evento, che raccoglie in sé la volontà di fare emergere lo stato di Coscienza in relazione ad uno Spazio Percettivo. L’incontro tra due competenze diverse, l’esperienza letteraria dell’Autrice Elisabetta Rosadi ed il percorso del Pensiero Visivo tramite lo Studio e la Ricerca in ambito Estetico, di Maurizio Trentin & l’Arte Contraddittoria. Una possibilità che mette in risalto una specifica condizione per cui l’Aspetto Psicologico si intrinseca in una serie di Atti Creativi. Un vero e proprio viaggio attraverso la condizione Percettiva stimolata da impulsi della Parola della Visione e dell’Espressività Sonora e Fonetica. Un intreccio molteplice nella diversità espressiva, che apre ad una precisa volontà esaltando l’Aspetto Cosciente in una condizione di pura Conoscenza. Un primo passo che induce ad una continua evoluzione creativa, ormai lontana da quei concetti Artificiosi e Menzogneri che l’Arte attualmente ci propina. Una vera e propria Installazione del Pensiero Visivo che pone l’aspetto Percettivo in una condizione di sollecitazione della Psiche. Gli aspetti della Parola della Visione e della Sonorizzazione in ambito Fonetico, pone al centro la Condizione Interiore dell’Uomo esaltando l’Elemento Cosciente. Oltre che la lettura del testo, la Parola diventa pretesto in un continuo mutamento per cui il linguaggio diventa il punto di unione tra la Ricerca Interiore e una Consapevolezza di Conoscenza. Ecco che la ricerca di un Percorso Compositivo Fonetico attraverso le voci di Elementi di una Sezione del Coro, si fondono con le Esprerienze Sonorvettoriali, puri linguaggi delle vocalità umane in sintesi con il vettore, elemento basilare e fondamento del linguaggio dell’Immagine espressa anch’essa attraverso una Visione Sintetica.

SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0