Hacked By KingSkrupellos CyBeRiZM.OrG Digital Security Technological Turkish Moslem Army
Home page > Hacked By KingSkrupellos CyBeRiZM.OrG Digital Security Technological (...) > ⑴ RICOGNIZIONE NELLA SFERA PIÙ PROFONDA DELLA PSICHE

⑴ RICOGNIZIONE NELLA SFERA PIÙ PROFONDA DELLA PSICHE

domenica 8 marzo 2009, di M. Trentin

L’interrogazione sulla Forma e la domanda assidua sull’Interiorità Umana, necessita di una Guida attenta. F. W. Nietzsche diventa la mia fonte di insegnamento. Rivelandomi l’origine di una possibile Visione del Sensibile.

Nel precedente articolo "VIAGGIO NEL CONTRADDITTORIO", il mio percorso pittorico ha posto il quesito sulla Realtà all’interno di una problematica comportamentale, quale "La Contraddizione", attraverso un percorso estetico dove pone l’Uomo al centro di una differente Visone Formale. Costatando che l’analisi di partenza agisce nei confronti di un fattore comportamentale, l’obiettivo estetico formale si sofferma, invece, su un effetto dinamico: "L’ATTO CONTRADDITTORIO". Approfondendo ulteriormente il punto, sono arrivato alla conclusione per cui il "Tempo e La Velocità" agiscano sull’Effetto Contraddittorio e pertanto l’unica strada per Rendere Visibile l’ATTO CONTRADDITTORIO è quello di agire sulla struttura stessa del fatto, fissando il Tempo e la Velocità . Il tragitto di questo obiettivo ha permesso di valutare lo studio in attinenza a due possibili strade che individuano un linguaggio formale differente fra loro e che inevitabilmente porta ad un diverso obiettivo: l’Uomo e la Materia. Le prime esperienze pittoriche [1] hanno evidenziato questi due elementi, ma nello stesso momento hanno spinto verso una inevitabile scelta che determina una precisa ricerca. Tutte due pongono nuovi quesiti che inevitabilmente ti accompagnano in differenti strade.

L’Indirizzo Sostanziale reca ad un linguaggio formale già calcato dalle nuove esperienze artistiche, che inevitabilmente porta ad agire in base ad una precisa Influenza, secondo il mio parere, limita la tua libertà, ma nello stesso modo apre ad un linguaggio più Astratto ed Immaginario: IL MATERICO.

L’altro punto quello Umanistico porta ad una possibile strada che implica una inevitabile Conoscenza dell’Uomo in particolare modo al suo "Spazio" più complesso ed inesplorato quali quello della MENTE e del suo PROFONDO.

Quest’ultima strada attira maggiormente la mia pittura proponendo una diversa prospettiva che rivede con più coerenza l’obiettivo primario del mio studio: "RENDERE VISIBILE L’INVISIBILE".

Tornando al percorso iniziale per cui l’Atto Contraddittorio evidenzia una necessità di chiarezza interpretativa della Realtà e dal momento stesso in cui definisco che l’Azione Contraddittoria può essere Percepita da una sequenza di più Realtà Immobili, tutto ciò mi conduce ad un nuovo passo, trapelando un elemento a carattere emozionale. Questa fase diventa essenziale per la mia ricerca e dimostra anche in questo caso la presenza di un’ulteriore sfaccettatura della rappresentazione della Realtà che si presenta: La Raffigurazione di un’Emotività o La Raffigurazione di una Profondità. Anche in queste due possibilità marcano un aspetto formale dinamico e composito che indicano ulteriori e differenti strade, ma che individuano nell’Uomo la sua Influenza. L’apparizione di queste due possibilità, nel meraviglioso tragitto all’interno della mia ricerca formale, indicano una ulteriore scelta. Un’attenta riflessione di ogni singolo elemento porta ad indicare il percorso più concreto e vicino a ciò che mi sono prefissato. Perciò la necessità di selezionare ed escludere ogni possibile indizio che allontana od influenza ad una facile conclusione deve essere applicata.

Un importante passo per l’individuazione di questi possibili elementi devianti per il mio cammino, possono essere carpiti attraverso un procedimento visivo. L’osservazione e l’estraniamento dall’opera rappresentata può essere il metodo adatto per permette di comprendere al meglio ciò che si sta plasmando. Quindi "L’Osservazione Visiva Analitica e Strutturale" dell’operato è l’unico mezzo che realizza tutto ciò.

Raffigurazione dell’Emotività

Raffigurazione di una Profondità

Note

[1] Vedi Galleria e l’articolo "Viaggio nel Contraddittorio"

SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l'attività del sito RSS 2.0