ARTE CONTRADDITTORIA
Home > Ⓘ INVITO LIBRARIO > JAMES HILLMAN "Anima" > ⑽ Anima "Anima Una"

⑽ Anima "Anima Una"

martedì 14 luglio 2009

Viaggio intorno al percorso Interiore la definizione di Anima incontra la composita esperienza nei suoi opposti maschile e femminile. La Definizione di Anima e Animus indicano queste molteplicità.......

"J. Hillman...Una definizione accessoria dice che nella psiche maschile c’è una sola immagine dell’Anima [1] [2] [3], mentre l’Animus viene definito come una molteplicità («egli non è tanto un’unità, quanto una pluralità »; G. Jung CW, X, par.81 - Opere, X, ɪ p.65).
(«L’incubo della donna consiste in un esercito di demoni maschili; il succubo dell’uomo è una femmina vampiro »; G. Jung CW, VII, par 370 - Opere, VII, p.221).
Jung spiega questa differenza tra Anima e Animus principalmente richiamandosi a differenze di ordine sociale e storico insite nei ruoli di genere: le donne nella loro vita conscia si relazionano in maniera più individuale e sono monogame, gli uomini si relazionano in modo più indiscriminato e sono poligami; questi atteggiamenti vengono compensati dall’inconscio da posizioni controsessuali [4] [5] Ma la spiegazione può anche essere letta come una tipica contrapposizione junghiana tra la differenziazione degli spiriti (Animus) e la forza unificante dell’eros (Anima)."

Arte Contradd...In questi tre punti emerge una differenziazione tra i due sessi opposti. Una differenziazione che indica nel comportamento e nell’atteggiamento, una diversa funzionalità di Anima. Le due specificità indicate da Jung tra il maschile ed il femminile portano a comprendere due possibili Istinti di Anima. Animus per l’uomo e Anima per la donna. Ritengo importante, comunque evidenziare le due differenze in quanto hanno una caratteristica rivolgendosi principalmente di conseguenza ad un comportamento. La tendenza nell’uomo, alla visione del rapporto altrui più poligamo, mentre nella donna l’istinto di condensare ad un rapporto monogamo. Queste sono le due differenze che emergono da questa analisi. Ora dal punto di vista estetico, in questo caso le funzionalità di Anima indicano due possibili spazi che nell’ambito comportamentale chiariscono alcune tendenze degli opposti. Il comportamento apre comunque ad un interiore, dove il corpo assume la sua massima capacità. Ora la molteplicità istintiva dell’uomo indica un possibile territorio all’interno del quale, si formano o meglio si identificano fattori reattivi al comportamento espansivo dell’uomo. Altrettanto troviamo all’interno di Anima, nella donna, alcuni aspetti che individuano nella sua tendenza, fattori reattivi conseguenti a questa tendenza. Quindi tornando alla Visione, emergono due elementi che possono contraddistinguere le due differenze, Animus ed Anima: Il Corpo e lo Spazio. Questi due pilastri indicano il verso attraverso la loro tendenza , individuando e catturando le due differenti Dimensioni.

"J. Hilmann...La storia della psicologia ci presenta molti tipi o parti di anima, o sintesi d’anima, ciascuno con un nome specifico: anima animale, corporea, sanguinica, razionale, seminale, spirituale, mercuriale, vegetativa, sensibile, vitale; e ha localizzato queste varie anime in regioni o zone diverse dell’essere umano o animale concreto. L’alchimia è piena di questi nomi d’anima, come lo è la medicina premoderna. Una molteplicità di anime rilevano anche gli antropologi che indagano sulle concezioni psicologiche dei popoli privi di scrittura. Questi diversi tipi di anima esprimono tutti l’idea che ogni pezzetto di natura fisica è contenuto o attaccato un aspetto psichico, qualcosa che lo anima, una «coscienza dell’organo »(CW, XV, par. 112 nota 8)."

Note

[1G. Jung...l’anima si personifica in un’unica figura. CW, VII, par.332 - Opere, VII, p.205

[2G. Jung... Ciascun uomo porta dentro di sé...un’immagine femminile definita... Lo stesso vale per la donna: anch’essa possiede la sua immagine innata dell’uomo. Veramente, secondo la nostra esperienza, sarebbe più esatto dire che la sua è un’immagine degli uomini, mentre nel caso dell’uomo si tratta dell’immagine della donna. CW, XVII, par. 338 - Opere, XVII, p.190

[3G. Jung... «L’impersonalità» dell’Anima .... l’esclusività passionale ... è, nell’uomo, una qualità dell’Anima... CW, VII, par. 338 - Opere, VII, p. 207

[4G. Jung... di regola la coscienza della donna è concentrata su un solo uomo, laddove quella dell’uomo ha la tendenza ad andare oltre il rapporto personale esclusivo...Nell’inconscio, pertanto, possiamo attenerci una compensazione per opposti. La previsione è perfettamente realizzata sia dalla figura in cui si presenta l’Anima nell’uomo, che è nettamente definita, sia dall’indefinito polimorfismo dell’Animus della donna. CW, X, par.81 - Opere, X, , p.65.

[5G. Jung... Per ciò che concerne la pluralità dell’animus, in contrasto con quella che potremmo chiamare l’«unipersonalità» dell’anima, questo fatto singolare mi sembra un correlato dell’atteggiamento cosciente. CW, VII, par. 338 - Opere, VII, p.207

SPIP | modello di layout | | Mappa del sito | Monitorare l’attività del sito RSS 2.0